Restituite il cellulare di Gigi Riva!

nessun commento Calcio

Il cellulare di Gigi Riva. Gigi Riva è stato un grande calciatore, capace anche di scelte controcorrente.  Ha dedicato tutta la sua carriere al cagliari e le sue gambe alla nazionale, rinunciando a montagne di soldi e probabilmente a vincere molto di più di quello che ha vinto. Anche se vincere uno scudetto con il cagliari vale molto più di vincere a Milano o a Torino e soprattutto è valso a gigi lo status di eroe per tutti i sardi. Gigi è stato generoso in campo e lo è ancora nella vita. E così succede che cerca di aiutare un mendicante, ma si sa che al mondo non c’è riconoscenza…

Il cellulare di Gigi Riva.
Il cellulare di Gigi Riva.

Dal corriere.it

Derubato dopo aver fatto le elemosina. Il danno, e la beffa: vittima Gigi Riva, il mito del calcio italiano. Gli avrebbero rubato il cellulare, e sul web è partito l’appello per ritrovarlo.

Elemosina con furto

A lanciarlo, su Facebook, Pino Serra, ex dirigente del Cagliari Calcio e storico amico di Riva. Racconta che alcuni giorni fa Gigi Riva, 73 anni compiuti a novembre, avrebbe fatto le elemosina a un mendicante. Lui, che ha detto non mangiava da due giorni, per «ringraziarlo», lo avrebbe abbracciato. Un abbraccio che però aveva un altro fine in realtà: l’uomo avrebbe infilato una mano nella tasca del mito del calcio e gli avrebbe rubato il cellulare. «Gigi è disposto a offrire al povero diavolo una mancia purché torni in possesso del cellulare che non ha un gran valore economico se non i numeri telefonici contenuti in rubrica» si legge.

L’appello

Il post è subito rimbalzato in Rete. «Si gioca sulla pelle delle persone» scrive Serra, per poi sottolineare di non essere razzista (l’uomo che avrebbe derubato Riva viene descritto come marocchino, algerino o nordafricano). «Vi chiedo cortesemente di collaborare per cercare di rintracciare questo miserabile» si legge ancora nel messaggio su Facebook.

Pronostici serie A

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *