La Juventus è la regina d’Europa

nessun commento Calcio

La Juventus è la regina d’Europa. Abbiamo perso ormai il conto dei trofei vinti in patria dalla Juventus, che, soprattutto negli ultimi anni, dopo la resurrezione seguita al triste periodo della retrocessione d’ufficio in serie B e al difficile periodo della ricostruzione in serie A, in campionato non trova praticamente avversarie in grado di metterla quantomeno in difficoltà. Per ora solo marce trionfali e dimostrazioni di forza. Ma il miracolo della nuova Juventus non è ovviamente solo sportivo. Per vincere occorre una programmazione vincente e la gente giusta al posto giusto. oltre, ovviamente, a una buna salute economica. Ed è proprio in questo campo che la società torinese eccelle. In attesa di primeggiare finalmente anche sui campi della Champions League. Ma finalmente le premesse, ora, ci sono tutte!

La Juventus è la regina d'Europa
La Juventus è la regina d’Europa

Da gazzetta.it

In Borsa la Juve guarda tutti dall’alto. Anche in Europa. Il 2017 si è chiuso con una performance senza precedenti che ha permesso al club bianconero di realizzare un surplus del 154% nella quotazione. Nel giro di dodici mesi il titolo è salito da 0,305 euro a ben 0,764, una cavalcata che ha seguito evidentemente i successi della squadra di Allegri (il top all’indomani della qualificazione per la finale di Champions League ottenuta superando il Monaco). Ma c’è dell’altro: la capitalizzazione della società ha toccato i 780 milioni di euro, al terzo posto nella graduatoria europea. È vero, però, che in cima a questa classifica ci sono il Manchester United con una patrimonializzazione di ben 2,4 miliardi di euro e l’Arsenal con 1,8.

PROGRESSI — In Spagna il quotidiano economico Expansion ha stilato una graduatoria sui top e i flop borsistici dello scorso anno in Europa, basandosi sui risultati delle 22 società che compongono l’indice Stoxx Europe Football (al quale non hanno ancora aderito i big club inglesi). L’indagine ha messo in luce anche il trend positivo dei due club romani: la Lazio è addirittura terza con un significativo +103%, mentre la Roma è quinta con una crescita del 47%. Ben vengano, insomma, tutti questi progressi. Anche se va fatta una precisazione importante. Gli investitori hanno premiato i risultati tecnici degli uomini di Simone Inzaghi, così come la qualificazione agli ottavi di Champions League dei giallorossi. Ma le prospettive più importanti di sviluppo sono chiaramente legate alla crescita manageriale. Tant’è vero che alla Roma c’è molta attesa nel nuovo anno per il via dei lavori per il nuovo stadio, un passaggio fondamentale per far fare il salto di qualità definitivo alla società di Pallotta. L’indice Stoxx Europe Football nell’ultimo anno ha garantito guadagni del 15%, mentre nell’ultimo triennio ha garantito un più 40%. Chiaro il processo di espansione, a riprova che gli investitori (anche i fondi) guardano a queste realtà con sempre maggiore attenzione.

La classifica degli errori arbitrali dopo la 20^ giornata

PROSPETTIVE — Sotto questo profilo la Juventus può sorridere più di tutti. Il costante aumento del fatturato della società presieduta da Andrea Agnelli va di pari passo con i progetti di internazionalizzazione del brand. Sul mercato italiano lo sviluppo è costante, ma i margini di manovra sono evidentemente più ampi all’estero. E una Juventus globalizzata non può che accrescere il proprio appeal, con i relativi guadagni. Sia sotto forma di sponsorizzazioni, ma un po’ in tutti i rami della commercializzazione del brand.
PARAGONI — Il fenomeno borsistico del calcio italiano è partito nel 2000 con le due società romane, a fine 2001 è stata la volta della stessa Juventus. Gli entusiasmi iniziali portarono a quotazioni record, ma poi gli anni successivi hanno portato cocenti delusioni. Evidentemente il risanamento complessivo sta pagando. Anche per questo i record azionari rendono giustizia alla buona gestione di questi club. Ancora una volta, però, il primato juventino fa passare in secondo piano i meriti altrui. E il 2018 parte con gli stessi auspici.

Pronostici serie A