E il presidente entra in campo con la pistola. L’arbitro sospende la partita e scappa negli spogliatoi.

nessun commento Calcio estero , , , ,

E il presidente entra in campo con la pistola. Ed ecco il calcio, quello bello. Quello del fair play. Quello che se ti annullano un gol al 90° in un derby, tu presidente entri in campo e minacci l’arbitro con una pistola. Niente gol, niente vittoria e niente sorpasso in classifica, ma probabilmente tante grane legali e sportive per Ivan Savvidis presidente del PAOK che dopo il gol annullato irrompe in campo, ordina ai suoi giocatori di uscire dal campo per protesta per poi andare a minacciare di morte il direttore di gare. Ecco il video della follia!

E il presidente entra in campo con la pistola
E il presidente entra in campo con la pistola

Da gianlucadimarzio.com

Una rete annullata al 90’ del derby tra Paok e AEK Atene, sentitissimo derby tra le prime due squadre del campionato greco divise da soli due punti in classifica. Un gol, quello messo a segno da Varela, che avrebbe potuto regalare il sorpasso in classifica al Paok: urlo però strozzato in gola, perché l’arbitro annulla la rete per fuorigioco. E a quel punto sul campo succede praticamente di tutto: i giocatori del Paok circondano il direttore di gara, con il clima che si fa sempre più rovente con il passare dei minuti tanto che i calciatori dell’AEK scappano negli spogliatoi. Sul terreno di gioco, decisamente infuriato, arriva anche il presidente del Paok Ivan Savvidis, che ordina ai suoi giocatori di lasciare il campo in segno di protesta, per poi addirittura minacciare di morte l’arbitro. Dalle immagini che circolano sul web, inoltre, si può notare come il presidente del Paok fosse per altro in possesso di un’arma. La partita ovviamente è stata interrotta, con i giocatori ancora chiusi negli spogliatoi.

Sarri manda a quel paese la giornalista.