Mino, è finita la pacchia? Raiola nel mirino del fisco

nessun commento Mino Raiola , ,
Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS
Segui via Email

Il re del calciomercato Mino Raiola è finito nel mirino del fisco olandese!

Sarebbe stata avviata un’indagine in Olanda (paese dove Raiola è cresciuto) per accertare residenza fiscale e analizzare la provenienza dei suoi introiti.

Il procuratore si dichiara residente a Montecarlo ma in Olanda vogliono indagare per vederci più chiaro.

Nel mirino i movimenti effettuati tra il 2014 e il 2017; si parla di oltre 400 milioni di euro!

Guai in vista quindi per il procuratore, tra gli altri, di Ibra, Paul Pogba e Mario Balotelli.

Pronostici Serie A

da sportmediaset.mediaset.it

Mino Raiola è nel mirino del fisco olandese. Secondo Il Fatto Quotdiano è stata avviata in Olanda un’indagine amministrativa volta ad accertare la reale residenza fiscale del super-procuratore, oltre che ad analizzare i pagamenti effettuati dai club di calcio e definirne la natura, sotto il profilo fiscale, in merito alle prestazioni offerte da Raiola. L’agente però si difende: “Di questi accertamenti non so nulla, ho sempre lavorato correttamente”.

“Di questi accertamenti fiscali non so nulla – spiega Raiola al Fatto Quotidiano – e comunque non mi preoccupano: ho agito sempre correttamente, rispettando le norme di qualsiasi paese in cui io abbia lavorato”. In ballo, come detto, la residenza fiscale dell’agente italiano, trapiantato in Olanda ma che vive a Montecarlo: “Non sono cittadino olandese, ho la residenza nel Principato di Monaco, dove vivo, mentre in Olanda non ho alcuna società”.

Wanda Nara in vetta alla classifica di Pornhub

L’istruttoria in Olanda non è chiusa ed è ancora nella fase degli accertamenti. I funzionari stanno monitorando l’attività di Raiola relativa a tutti i trasferimenti per i quali ha svolto il ruolo di intermediario tra il 2014 e il 2017. Si parla di una cifra di 437 milioni di dollari mossa grazie ai trasferimenti dei giocatori assistiti di Raiola.

Il fisco olandese si è mosso anche perché spesso il procuratore è stato accostato alla Maguire Tax&Legal, società con sede nei Paesi Bassi: “Non ho legami con questa società, sono soltanto amico del proprietario. È uno studio tributario al quale si sono rivolti alcuni miei giocatori, ma non li ho obbligati io”.

 

Twitter
Visit Us
Follow Me
RSS
Segui via Email